ZES CAMPANIA – DEFINITI I CRITERI PER IL RICONOSCIMENTO DEI BENEFICI PREVISTI NELLE AREE DI PERIMETRO DELLA ZONA ECONOMICA SPECIALE

Mar 12 2021
Marcella Villano

Informiamo che con Decreto Dirigenziale n.63 del 24/02/21 la Regione Campania ha definito i criteri per il riconoscimento dei benefici previsti per le aree ZES.

 

Com’è noto, le nuove imprese e quelle già esistenti che avviano un programma di investimenti nelle c.d. Zone Economiche Speciali possono beneficiare di incentivi speciali che si concretizzano attraverso strumenti di agevolazione fiscale o semplificazioni di tipo amministrativo.

 

Atteso che la perimetrazione delle aree ZES non è stata effettuata su supporto cartografico catastale, allo scopo di procedere alla puntuale individuazione degli impianti produttivi ricadenti in particelle catastali parzialmente incluse nella perimetrazione delle singole aree ZES, la Direzione Generale per lo Sviluppo Economico e le Attività Produttive, con DD. n. 63 del 24 febbraio 2021, ha definito i criteri univoci che consentono l’accesso ai benefici sopra indicati.

 

In particolare, sono stati individuati i criteri della prevalenza di superficie (>50%) e l’interconnessione, nei seguenti casi:

  • l’investimento sia realizzato in impianti produttivi parzialmente, ma prevalentemente inclusi in area ZES;
  • l’investimento sia realizzato in un complesso industriale unico, costituito da stabilimenti produttivi interconnessi, che si estenda prevalentemente (>50%) su una particella inclusa in area ZES e per la parte residua su una particella non inclusa in area ZES.

 

In un’ottica di semplificazione, si è inteso identificare criteri univoci con l’obiettivo di potenziare al massimo le opportunità di sviluppo insite nello strumento, in coerenza con le strategie di rilancio industriale della ZES Campania.