COMUNICAZIONE SMART WORKING – PROCEDURA TELEMATICA SEMPLIFICATA: NOTA DEL MINISTERO DEL LAVORO N. 2548/2021

Lug 15 2021
Francesco Cotini

Come noto, l’art. 11 del D.L. n. 52/2021 (cd. “Decreto Riaperture”), convertito con modificazioni in L. n. 87/2021, ha previsto che il termine per l’utilizzo della procedura semplificata di comunicazione dello smart working di cui all’art. 90, commi 3 e 4, del D.L. n. 34/2020 e s.m.i., è prorogato fino al 31 dicembre 2021.

È, pertanto, utilizzabile la procedura semplificata già in uso (per la quale non è necessario allegare alcun accordo con il lavoratore), con modulistica resa disponibile dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Con nota n.2548 dello scorso 14 luglio, in allegato, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha ribadito che la trasmissione della comunicazione di smart working deve essere eseguita esclusivamente utilizzando l’applicativo informatico disponibile sul proprio portale, secondo le istruzioni tecnico-procedurali fornite.

Non sono pertanto ammesse modalità di trasmissione equipollenti all’utilizzo della piattaforma informatica: l’invio della comunicazione in oggetto a mezzo PEC non assolve l’adempimento prescritto dalla normativa vigente.

 

All.to

MLnota2548-2021-comunicazione-semplificata-smart-working-modalita-adempimento

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi