Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sul trattamento dei dati personali

La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del sito internet www.confindustria.sa.it (di seguito “Sito”) con riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti.  

 

Si tratta di una informativa generale resa, nel rispetto dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati (di seguito “Regolamento”), a tutti gli utenti che consultano e/o si registrano e, più in generale, interagiscono con i servizi resi attraverso il Sito, da Confindustria Salerno, con sede in Via Madonna di Fatima, 194 - 84129 Salerno (di seguito, per brevità, anche “il Titolare”).

In questa informativa Le illustreremo le finalità e le modalità con cui il Titolare raccoglie e tratta i suoi dati personali, quali categorie di dati sono oggetto di trattamento, quali sono i diritti degli interessati al trattamento e come possono essere esercitati.

L’informativa è resa esclusivamente per il presente Sito, pertanto Confindustria Salerno non si assume nessuna responsabilità in merito agli altri siti web eventualmente consultati tramite collegamenti ipertestuali presenti sul sito stesso.

Gli utenti, utilizzando il presente Sito, accettano la presente informativa e sono, pertanto, invitati a prenderne visione prima di fornire informazioni personali di qualsiasi genere.

 

Categorie di dati personali

  1. Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.

Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito.

  1. Dati forniti volontariamente dall’utente

Fatto salvo quanto sopra specificato in relazione ai dati di navigazione, il Titolare acquisirà i dati personali eventualmente forniti dall’utente attraverso il Sito per accedere a determinati servizi  ovvero per effettuare richieste via posta elettronica. A titolo esemplificativo, il Sito acquisirà nome, cognome, indirizzo e-mail e ogni altra informazione, anche di natura personale, che sarà comunicata direttamente dal soggetto interessato.

Attraverso il Sito, il Titolare non acquisirà dati di natura sensibile o comunque appartenenti alle categorie particolari di cui all’art. 9 del Regolamento (UE) 2016/679 o dati relativi a condanne penali o reati.

  1. Dati acquisiti in occasione della fruizione dei servizi

Il Titolare potrebbe acquisire inoltre alcuni dati personali riferibili all’utente in occasione della fruizione dei servizi offerti da Confindustria Salerno attraverso l’area riservata del Sito.

I dati personali sopra indicati saranno trattati dal Titolare esclusivamente per le finalità e nei limiti indicati al paragrafo successivo.

Finalità e base giuridica del trattamento: erogazione dei servizi richiesti

I dati indicati al paragrafo 1 lett. b) e c)saranno trattati dal Titolare per consentirle di interagire con le funzioni del Sito e per la fruizione dei servizi offerti tramite lo stesso (ad esempio, accedendo all’area riservata dello stesso). I dati saranno quindi trattati per l’esecuzione delle richieste formulate al Titolare.

Il conferimento di tali dati è necessario. L’eventuale conferimento di dati, ulteriori rispetto a quelli strettamente necessari all’erogazione dei servizi, che l’utente vorrà ulteriormente fornire non è invece obbligatorio.

Categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati e finalità della comunicazione

Il Titolare potrà comunicare, per le medesime finalità, alcuni suoi dati personali anche a soggetti terzi, che tratteranno i suoi dati personali in qualità di Responsabili del trattamento. L’elenco dei Responsabili del trattamento può essere richiesto al Titolare in qualsiasi momento, scrivendo a aisai@confindustria.sa.it.

Periodo di conservazione dei dati e durata dei trattamenti

I suoi dati saranno oggetto di conservazione esclusivamente per esigenze di tutela dei diritti del Titolare e per l’adempimento di obblighi di legge e, in ogni caso, per un periodo massimo di 12 mesi.

Nel caso di attivazione di servizi, i suoi dati saranno oggetto di conservazione per tutto il periodo di erogazione del servizio e per i dieci anni successi alla cessazione dell’erogazione del servizio, per qualsivoglia motivo avvenuta.

Diritti degli interessati

La informiamo che, in conformità alla vigente disciplina, ha i seguenti diritti:

  • chiedere e ottenere informazioni circa l’esistenza di propri dati nella disponibilità del Titolare e accesso a tali dati;
  • per i dati oggetto di trattamento con sistemi automatizzati, chiedere il trasferimento ad altro titolare;
  • chiedere e ottenere la modifica e/o correzione dei suoi dati personali se ritiene che siano inaccurati o incompleti;
  • chiedere e ottenere la cancellazione – e/o la limitazione del trattamento - dei suoi dati personali qualora si tratti di dati o informazioni non necessari – o non più necessari – per le finalità che precedono, quindi decorso il periodo di conservazione indicato al paragrafo che precede.

In particolare, le sono riconosciuti i seguenti diritti: artt. 15 - “Diritto di accesso dell’interessato”, 16 - “Diritto di rettifica”, 17 - “Diritto alla cancellazione”, 18 – “Diritto di limitazione al trattamento”, 20 – “Diritto alla portabilità dei dati” del Regolamento UE 2016/679 nei limiti ed alle condizioni previste dall’art. 12 del Regolamento stesso.

Tali richieste potranno essere indirizzate al Titolare, scrivendo a Confindustria Salerno, Via Madonna di Fatima, 194 - 84129 Salerno, oppure ad aisai@confindustria.sa.it

La informiamo inoltre che ai sensi della disciplina vigente può proporre eventuali reclami riguardanti i trattamenti di suoi dati personali al Garante per la protezione dei dati personali.

 


 

Cookie Policy

Di seguito si riporta la Cookie policy da utilizzare quale informativa estesa ai sensi dell’art. 13 D.lgs. 196/2003 (di seguito “Codice Privacy”) e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito “GDPR”).

Cosa sono i Cookie?

I Cookie sono pacchetti di informazioni inviate da un web server (es. il sito) al browser Internet dell’utente, da quest’ultimo memorizzati automaticamente sul computer e rinviati automaticamente al server ad ogni successivo accesso al sito.

Per default quasi tutti i browser web sono impostati per accettare automaticamente i cookie.

Tipicamente i cookie possono essere installati:

  • Direttamente dal proprietario e/o responsabile del sito web (c.d. cookie di prima parte)
  • da responsabili estranei al sito web visitato dall’utente (c.d. cookie di terza parte). Ove non diversamente specificato, si rammenta che questi cookie ricadono sotto la diretta ed esclusiva responsabilità dello stesso gestore. Ulteriori informazioni sulla privacy e sul loro uso sono reperibili direttamente sui siti dei rispettivi gestori.

Questo sito web può utilizzare, anche in combinazione tra di loro i seguenti tipi di cookie classificati in base alle indicazioni del Garante Privacy e dei Pareri emessi in ambito Europeo dal Gruppo di Lavoro ex art. 29 del GDPR:

  • Sessione che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e si cancellano con la chiusura del browser, sono strettamente limitati alla trasmissione di identificativi di sessione necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti
  • Persistenti che rimangono memorizzati sul disco rigido del computer fino alla loro scadenza o cancellazione da parte degli utenti/visitatori. Tramite i cookie persistenti i visitatori che accedono al sito (o eventuali altri utenti che impiegano il medesimo computer) vengono automaticamente riconosciuti ad ogni visita. I visitatori possono impostare il browser del computer in modo tale che accetti/rifiuti tutti i cookie o visualizzi un avviso ogni qual volta viene proposto un cookie, per poter valutare se accettarlo o meno. L’utente può, comunque, modificare la configurazione predefinita e disabilitare i cookie (cioè bloccarli in via definitiva), impostando il livello di protezione più elevato.
  • Tecnici sono i cookie utilizzati per autenticarsi, per usufruire di contenuti multimediali tipo flash player o per consentire la scelta della lingua di navigazione. In generale non è quindi necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente. Rientrano in questa fattispecie anche i cookie utilizzati per analizzare statisticamente gli accessi/le visite al sito solo se utilizzati esclusivamente per scopi statistici e tramite la raccolta di informazioni in forma aggregata.
  • Non tecnici sono tutti i cookie usati per finalità di profilazione e marketing. Il loro utilizzo sui terminali degli utenti è vietato se questi non siano stati prima adeguatamente informati e non abbiano prestato al riguardo un valido consenso secondo la tecnica dell’opt-in. Questi tipi di cookie sono, a loro volta, raggruppabili in base alle funzioni che assolvono in:
  • Analitycs. Sono i cookie utilizzati per raccogliere ed analizzare informazioni statistiche sugli accessi/le visite al sito web. In alcuni casi, associati ad altre informazioni quali le credenziali inserite per l’accesso ad aree riservate (il proprio indirizzo di posta elettronica e la password), possono essere utilizzate per profilare l’utente (abitudini personali, siti visitati, contenuti scaricati, tipi di interazioni effettuate, ecc.).
  • Widgets. Rientrano in questa categoria tutti quei componenti grafici di una interfaccia utente di un programma, che ha lo scopo di facilitare l'utente nell'interazione con il programma stesso. A titolo esemplificativo sono widget i cookie di facebook, google+, twitter.
  • Advertsing. Rientrano in questa categoria i cookie utilizzati per fare pubblicità all’interno di un sito. Google, Tradedoubler rientrano in questa categoria.
  • Web beacons. Rientrano in questa categoria i frammenti di codice che consentono a un sito web di trasferire o raccogliere informazioni attraverso la richiesta di un'immagine grafica. I siti web possono utilizzarli per diversi fini, quali l'analisi dell'uso dei siti web, attività di controllo e reportistica sulle pubblicità e la personalizzazione di pubblicità e contenuti.

 

I cookie presenti sul Sito

Cookie tecnici per i quali non è richiesto il consenso

Confindustria Salerno installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine del Sito.

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
3
4
5
6
8
9
10
11
12
13
14
15
17
18
19
20
21
22
24
25
26
27
28
29

Delibera Mezzogiorno - Giunta 28 gennaio 2010.pdf

 

CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI DI CONFINDUSTRIA

PREMESSA

I mutamenti dello scenario economico, sociale e ambientale impongono un aggiornamento
dell’impianto etico e valoriale di Confindustria in grado di orientare e supportare il sistema e le
imprese aderenti nei necessari processi di evoluzione e sviluppo a livello globale.
Il quadro di riferimento per l’elaborazione del presente documento deriva da un confronto con
le best practice a livello internazionale e nazionale, che ha tenuto in particolare considerazione
gli standard e gli schemi metodologici di riferimento in essere e, soprattutto, in ottica
prospettica.
Il Codice etico e dei valori associativi (il Codice) nasce, quindi, per aggiornare, integrare e
rafforzare il sistema etico-valoriale di Confindustria e dotarla di una piattaforma strategica,
volta a sollecitare un confronto con tutte le parti interessate e tesa a costruire una traiettoria
di sviluppo coerente e sostenibile per l’intero sistema.
E’ altresì cruciale riaffermare quanto il rigoroso rispetto degli strumenti di verifica e di garanzia
della legalità sia imprescindibile patrimonio del sistema.
Il Codice costituisce l’insieme dei valori, dei principi e degli impegni che rappresentano il
riferimento per tutto il sistema confederale, orientandone e guidandone l’attività
coerentemente con la vision di Confindustria definita nello statuto:
“Confindustria partecipa al processo di sviluppo della società italiana contribuendo
all’affermazione di un sistema imprenditoriale innovativo, internazionalizzato, sostenibile,
capace di promuovere la crescita economica, sociale, civile e culturale del Paese”.
In questo quadro, Confindustria rappresenta il punto di riferimento per le forze imprenditoriali
del Paese, assicurando un senso di solida identità ai propri associati, garantendo un’efficace
rappresentanza a tutti i livelli e in tutte le sedi ed erogando efficienti servizi specifici all’attività
di impresa.
Nel suo operato Confindustria si ispira ai più elevati standard etici, coniugando rispetto e difesa
del principio di legalità e piena assunzione di responsabilità nei confronti di tutte le parti
interessate, secondo una prospettiva integrata e strategica.
Il Codice si compone dei seguenti tre elementi:
− Carta dei valori e dei principi
− Carta degli impegni (nei confronti degli Stakeholder)
− Codice di condotta
Il presente documento assume come perimetro di riferimento:
− il sistema confederale nel suo complesso
− le Associazioni di territorio e di settore, ai differenti livelli
− gli imprenditori associati
− gli imprenditori che rivestono incarichi associativi;
− gli imprenditori che rappresentano il sistema in organismi esterni.

CARTA DEI VALORI E DEI PRINCIPI
La Carta dei valori e dei principi individua i cardini fondamentali in grado di definire gli
standard etici del sistema e di fissare le coordinate comportamentali per tutte le sue
componenti coerentemente con la vision confindustriale.
1. Rappresentanza
Confindustria rappresenta e promuove, in modo unitario, organico e strategico, gli interessi
delle imprese a tutti i livelli, in una logica di rispetto e riconoscimento reciproco, pari dignità,
valorizzazione e sintesi delle differenze. Confindustria deve essere il punto di riferimento
imprescindibile, in ambito nazionale e internazionale, per la definizione di politiche industriali
dirette a contribuire in maniera decisiva allo sviluppo economico, sociale, civile e culturale del
Paese.
2. Identità associativa
Confindustria fonda la propria identità associativa sul libero mercato e sulla centralità della
imprenditorialità e dell’impresa. Tre elementi che, attraverso corretti ed equilibrati meccanismi
competitivi, garantiscono l’innovazione e la creazione diffusa di valore e determinano le
premesse per il perseguimento del bene comune, in un quadro di saldi riferimenti etici e di
rispetto e difesa della legalità.
3. Responsabilità
Fare impresa impone una tensione ideale e morale indispensabile per affrontare le sfide dello
sviluppo e del mercato. In quest’ottica, la responsabilità per le decisioni assunte, per le attività
intraprese e per gli impatti generati rappresenta uno degli elementi imprescindibili su cui
incentrare la definizione e l’implementazione di politiche e azioni orientate alla sostenibilità,
all’innovazione e alla competitività del Paese. Tale principio comprende anche la responsabilità
di rispettare gli impegni verso i differenti Stakeholder.
4. Legalità e regole associative
Il principio di legalità e il rispetto delle regole sono il fondamento di tutto il sistema
confederale. Confindustria assicura e promuove, al proprio interno e in tutte le comunità in cui
opera, il rispetto delle leggi, delle norme e delle regole, come base del patto di convivenza
civile. Garantisce, inoltre, la tutela e la salvaguardia della propria funzionalità, reputazione,
immagine e decoro.
5. Accountability
Confindustria considera essenziale, a ogni livello associativo, imprenditoriale e istituzionale, la
necessità di rendere conto a tutti i portatori di interessi delle decisioni assunte, delle azioni
intraprese e dei risultati raggiunti. Sostiene, promuove e sollecita, in ogni ambito, l’adozione di
forme sistematiche e periodiche di reporting, anche attraverso soluzioni innovative di
comunicazione e condivisione delle informazioni.
6. Etica e trasparenza
Confindustria è consapevole che dove non esistono etica e trasparenza non c’è possibilità di
sviluppo per una sana attività economica e una libera e consapevole società civile.
Confindustria orienta la propria azione, sia nei rapporti associativi, sia nei confronti degli
Stakeholder, secondo comportamenti improntati all’etica e alla trasparenza, fondati su
integrità, correttezza, lealtà, equità, imparzialità, indipendenza e autonomia di giudizio,
chiarezza delle posizioni assunte e dei meccanismi decisionali e attuativi adottati, e assenza di
conflitti di interesse.
7. Sostenibilità, innovazione, competitività
La sostenibilità è la via per perseguire, in maniera integrata, obiettivi di ordine economico,
sociale e ambientale. Confindustria ribadisce che una maggiore competitività del nostro Paese
sui mercati internazionali dipende, in particolare, dalla forza creativa e innovativa delle
imprese, in grado di coniugare crescita economica, coesione sociale nei territori e protezione
del capitale naturale. Questo approccio, volto a un efficiente ed efficace utilizzo delle risorse, a
un incremento della loro produttività e a una forte differenziazione sui mercati, consente di
realizzare processi di creazione del valore sostenibili nel tempo, a vantaggio dell’intera
collettività.
8. Relazioni con gli Stakeholder
Confindustria persegue e contribuisce alla realizzazione di avanzate politiche economico-sociali
attraverso la definizione di processi partecipati e condivisi tra imprese, soggetti pubblici e
società civile. Confindustria riconosce gli interessi degli Stakeholder, ne rispetta le attese e,
mediante l’ascolto, il dialogo, il confronto, il coinvolgimento e la valorizzazione delle relazioni,
s’impegna a sviluppare iniziative progettuali mirate, condivise e coerenti.
9. Sistema
Confindustria agisce come fulcro di un sistema di relazioni, collaborazioni e networking ad ogni
livello, locale, nazionale e internazionale, finalizzato a realizzare la condivisione di risorse, lo
scambio di competenze e di conoscenze, l’attivazione di sinergie e il raggiungimento di obiettivi
e traguardi condivisi per lo sviluppo delle imprese e a beneficio del Paese.

CARTA DEGLI IMPEGNI DI CONFINDUSTRIA (NEI CONFRONTI DEGLI STAKEHOLDER)
La Carta degli impegni chiama Confindustria a una forte attenzione verso le prerogative degli
Stakeholder e identifica un percorso di interazione, confronto e collaborazione con i differenti
portatori di interessi.
Al contempo, chiede, per alcune categorie chiave (in primo luogo gli associati), atteggiamenti
e orientamenti in linea con i valori, i principi e gli impegni di Confindustria.
1. Imprese (associate e non associate)
Le imprese sono, per definizione, il luogo dell’innovazione e il fattore trainante della ricchezza,
non solo materiale, ma anche culturale e civile, di un Paese. Confindustria, come principale
organizzazione rappresentativa delle imprese nazionali, ha, dunque, un ruolo cruciale.
Confindustria agisce e svolge la propria attività nell’interesse primario delle imprese associate.
Inoltre, nella propria azione a supporto delle imprese, assicura pari dignità, ascolto e dialogo,
trasparenza e coinvolgimento, apprezzamento, riconoscimento, rispetto e sintesi degli
interessi.
2. Universo associativo
Confindustria persegue gli scopi istituzionali mediante la piena valorizzazione delle relazioni
con le Associazioni di territorio e di settore e con gli altri soggetti che rientrano nel perimetro
del sistema associativo. L’attività di Confindustria nei loro confronti si basa sui criteri di
condivisione, cooperazione, vicinanza e trasparenza.
Al contempo, per garantire uniformità e coerenza di comportamenti e un’azione caratterizzata
dai più elevati standard etici, Confindustria richiede agli associati comportamenti in linea con i
propri valori e principi.
Tutti gli associati devono partecipare e contribuire alla vita associativa e operare nell’esclusivo
interesse dell’organizzazione di appartenenza, rispettandone le direttive, evitando
comportamenti che possano lederne l’unità, tutelandone il profilo, la funzionalità e il decoro,
impegnandosi a rimettere il proprio mandato, o ad autosospendersi, in caso di situazioni di
incompatibilità o di azioni lesive per il sistema nelle sue varie articolazioni.
3. Risorse umane
Proprio in ragione del fondamentale ruolo di Confindustria come agente di cambiamento nel
Paese, il contributo delle sue risorse umane è essenziale.
Confindustria assicura ai propri dipendenti e collaboratori condizioni di lavoro eque, sicure,
rispettose della dignità, delle pari opportunità e prive di qualsiasi forma di discriminazione o di
sfruttamento. Confindustria prevede, altresì, la formazione, lo sviluppo e la valorizzazione delle
competenze e dei talenti dei propri dipendenti e collaboratori, favorendone, in questo modo, la
crescita personale e professionale.
Infine, si attende dai propri associati comportamenti in linea con le politiche a favore della
promozione del capitale umano qui delineate.
In parallelo, Confindustria richiede ai propri dipendenti e collaboratori un comportamento
improntato a piena lealtà, correttezza, integrità, fedeltà, in coerenza con i doveri previsti dal
loro ufficio.
4. Istituzioni ed Enti (nazionali e internazionali)
Il sistema confederale si rapporta, a differenti livelli e in relazione ai temi affrontati, con Enti e
Istituzioni, nel rispetto dei reciproci e specifici ambiti di responsabilità, ruoli e prerogative.
Confindustria si propone come interlocutore rappresentativo, autorevole, costruttivo, affidabile,
indipendente e autonomo, in grado di collaborare con le Istituzioni e gli Enti, in ambito locale,
nazionale e internazionale, per la definizione di innovative politiche economiche e di sviluppo,
nell’interesse delle imprese e delle diverse comunità coinvolte.
5. Parti sociali
Confindustria si propone come interlocutore fattivo, leale e affidabile delle parti sociali sui temi
del lavoro e delle relazioni industriali, della competitività, dello sviluppo, a livello aziendale,
territoriale, nazionale e internazionale.
Si tratta di interpretare e affrontare assieme, in modo costruttivo, i cambiamenti di scenario,
che richiedono un approccio sistemico e responsabile, finalizzato ad una condivisione
progettuale su sfide di cruciale rilevanza per le singole aziende, i territori, i settori produttivi e
l'intero Paese.
6. Sistema Paese (economia, cultura, scienza, politica e società)
Il sistema delle imprese è fattore di sviluppo imprescindibile per il Sistema Paese nel suo
complesso. Confindustria svolge, dunque, un ruolo centrale nella costruzione di percorsi
comuni di sviluppo e crescita. Per questo, interagisce, collabora e condivide, nel pieno rispetto
degli specifici ambiti di autonomia e influenza, obiettivi, risorse, competenze, esperienze,
iniziative con il mondo dell’economia e della finanza, della cultura e della ricerca, della scienza
e della tecnologia, della politica, dell’informazione e della società civile.
7. Comunità e territorio
In una logica di corporate citizenship, il ruolo delle imprese per lo sviluppo dei territori e delle
comunità in cui sono inserite è cruciale. In parallelo, la crescita e la competitività delle imprese
stesse dipendono dalla qualità dei sistemi territoriali locali.
Confindustria, nelle sue varie articolazioni, esercita un presidio attivo dei processi di dialogo e
confronto con tutte le componenti delle comunità di riferimento e del territorio, al fine di
costruire innovazioni di sistema che sappiano porre a sintesi le diverse istanze e gli interessi,
per contribuire al bene comune attraverso modelli di sviluppo sostenibili.
8. Ambiente
Confindustria ritiene il capitale naturale, ossia le risorse ambientali e i servizi forniti dagli
ecosistemi, asset fondamentale per un equilibrato sviluppo delle imprese e dei territori.
L’ecoefficienza e la green economy sono fattori di successo e competitività nel confronto in atto sui
mercati internazionali; le imprese, attraverso un’attenta e innovativa gestione, possono non
solo ridurre i propri impatti, ma avere anche un effetto rigenerativo sull’ambiente.
Confindustria promuove, quindi, prassi manageriali avanzate, in modo da favorire prevenzione,
riciclo e recupero delle risorse e una consapevole tutela e valorizzazione degli ecosistemi.
CODICE DI CONDOTTA
Il Codice etico e dei valori associativi, nelle sue diverse componenti, rappresenta il quadro di
riferimento per la vita dell’intero sistema associativo.
Sottoscrivendo il Codice etico e dei valori associativi, le Associazioni di territorio e di settore, ai
differenti livelli, gli imprenditori associati e i dipendenti ne rispettano e promuovono i valori, i
principi e gli impegni verso i differenti Stakeholder.
Inoltre, le diverse Associazioni sono chiamate a recepire il codice Etico e dei valori associativi e
ad adottare comportamenti conseguenti.
Il quadro etico-valoriale rappresentato dal Codice etico e dei valori associativi impone obblighi
e requisiti coerenti ai seguenti attori del sistema:
− Imprenditori associati
− Imprenditori che rivestono incarichi associativi
− Imprenditori che rappresentano il Sistema in organismi esterni
− Dipendenti.
Imprenditori associati
Come componenti fondativi del sistema confederale, gli imprenditori associati devono
comportarsi secondo i più elevati standard etici, in piena coerenza con i valori, i principi e gli
impegni affermati nel Codice etico e dei valori associativi.
Pertanto, con riferimento all’attività d’impresa, si impegnano ad assicurare:
− in tutte le comunità in cui operano, il rispetto delle leggi, delle norme e delle regole, come
base del patto di convivenza civile
− il proprio contributo allo sviluppo economico, sociale, civile e culturale del Paese, attraverso
processi innovativi volti alla creazione diffusa di valore, alla promozione del bene comune e
alla affermazione di modelli d’eccellenza
− ai propri dipendenti e collaboratori condizioni di lavoro eque, sicure, rispettose della
dignità, delle pari opportunità e prive di qualsiasi forma di discriminazione o di
sfruttamento, in grado di favorirne lo sviluppo umano e professionale
− in ogni contesto, comportamenti improntati all’etica e alla trasparenza, fondati su
responsabilità, integrità, correttezza, lealtà, equità e libero mercato
− che, nei processi di vendor rating, vengano promossi criteri di ordine etico, sociale e
ambientale
− nei rapporti con Enti, Istituzioni, partiti politici, mass media ed altri soggetti pubblici o
privati, correttezza, indipendenza, integrità e rispetto dei reciproci e specifici ambiti di
responsabilità, ruoli e prerogative
− nella gestione ambientale, prassi manageriali avanzate, orientate alla prevenzione, al riciclo
e al recupero delle risorse e ad una consapevole tutela e valorizzazione degli ecosistemi.
Nella vita associativa, gli imprenditori si impegnano ad assicurare:
− una forte e attiva partecipazione, contribuendo al corretto e ordinato svolgimento della vita
e delle attività del sistema, in piena integrità ed autonomia
− di operare nell’esclusivo interesse dell’Associazione, rispettandone le direttive, evitando
comportamenti che possano lederne l’unità e tutelandone il profilo, la funzionalità e il
decoro. Ciò implica che si debba contribuire al dibattito associativo, garantendo una
efficace risoluzione delle questioni all’interno del sistema confederale
− un comportamento responsabile ed equilibrato, evitando situazioni di conflitto di interesse
e l’assunzione di incarichi, di natura politica o in associazioni esterne, che possano
metterne in pericolo l’indipendenza, la correttezza, l’integrità e l’autonomia di giudizio, a
danno, perciò, del sistema confederale. Inoltre, in una logica di piena trasparenza e
correttezza, si impegnano a comunicare preventivamente alle Associazioni del sistema altre
diverse adesioni ad organizzazioni non concorrenti
− una piena e tempestiva comunicazione di ogni condizione suscettibile di modificare i
rapporti con gli altri imprenditori e/o con l'Associazione, chiedendone il necessario ed
adeguato supporto.
Imprenditori che rivestono incarichi associativi
L'elezione è subordinata alla verifica della piena rispondenza dei candidati ad una rigorosa e
sostanziale aderenza nei comportamenti personali, professionali ed associativi ai valori, ai
principi e agli impegni contenuti nel Codice etico e dei valori associativi.
In questo quadro, laddove si svolga una competizione elettorale, essa diviene primo momento
di riscontro della coerenza dei candidati rispetto ai più elevati standard etici, che caratterizzano
l’intero sistema associativo.
I candidati si impegnano a fornire tutte le informazioni necessarie e richieste dagli organi
competenti e nelle sedi deputate dell’organizzazione di appartenenza.
Oltre a quanto già indicato e previsto in precedenza, gli imprenditori che rivestono incarichi
associativi si impegnano a:
− operare esclusivamente secondo un partecipe spirito di servizio, senza avvalersi della
propria posizione per l’ottenimento di vantaggi diretti o indiretti. Tutte le cariche
associative sono gratuite
− mantenere un comportamento ispirato ad autonomia, integrità, lealtà e responsabilità nei
confronti del sistema, degli associati e delle Istituzioni, evitando di assumere incarichi, di
natura politica o in associazioni esterne, che possano generare conflitti di interesse
− fare un uso riservato e limitato alle prerogative del proprio ruolo associativo, delle
informazioni di cui vengono a conoscenza in virtù delle cariche ricoperte
− trattare gli associati secondo una logica di rispetto, riconoscimento e pari dignità, a
prescindere da dimensioni e settori di appartenenza, puntando a valorizzare peculiarità e
differenze
− mantenere, con le forze politiche, un comportamento ispirato ad autonomia ed
indipendenza, fornendo, laddove opportuno, informazioni funzionali al pieno e corretto
svolgimento dell'attività legislativa ed amministrativa
− coinvolgere gli organi preposti dell’organizzazione di appartenenza e, a seconda delle
diverse istanze considerate, i differenti Stakeholder, mediante meccanismi decisionali e
attuativi partecipati, fondati su ascolto, dialogo, confronto, coinvolgimento e valorizzazione
delle relazioni con i portatori di interessi
− rimettere il proprio mandato, o autosospendersi, in caso di situazioni di incompatibilità o di
azioni lesive per il sistema, nelle differenti articolazioni, e per la sua immagine.
Imprenditori che rappresentano il sistema in organismi esterni
Vengono scelti tra gli associati, seguendo criteri di competenza, indipendenza e piena
rispondenza nei comportamenti ai valori, ai principi e agli impegni contenuti nel Codice etico e
dei valori associativi, su delibera degli organi competenti, secondo gli statuti.
Le singole Associazioni, di territorio o di settore, informano Confindustria in merito alle loro
rappresentanze in Enti esterni.
Oltre a quanto già indicato e previsto in precedenza, gli imprenditori che rappresentano il
sistema in organismi esterni si impegnano a:
− svolgere il loro mandato nell'interesse dell'Ente a cui sono stati designati e degli
imprenditori associati, nel rispetto delle linee di indirizzo fornite dall’Associazione che
rappresentano
− informare l’Associazione, in maniera costante, circa lo svolgimento del mandato
− assumere gli incarichi non con intenti remunerativi e, più in generale, a essere guidati,
nelle proprie scelte e azioni, da spirito di servizio, così da non utilizzare in alcun modo la
posizione acquisita per l’ottenimento di vantaggi personali, diretti o indiretti
− rimettere il proprio mandato ogni qualvolta si presentino cause di incompatibilità o
impossibilità ad assicurare una partecipazione continuativa, o, comunque, su richiesta
dell’Associazione
− comunicare tempestivamente e concordare con l'Associazione ogni ulteriore incarico
derivante dall'Ente a cui si è stati designati.
Dipendenti
I dipendenti di Confindustria e di tutte le Associazioni del sistema, in qualità di componente
operativa e direttiva dell’agire associativo, rivestono un ruolo fondamentale nella realizzazione
degli obiettivi e degli impegni del sistema e nella tutela dell’immagine, della reputazione e degli
standard etici di Confindustria.
I dipendenti, nello svolgimento delle loro mansioni, a prescindere dalla posizione, dalla natura
del rapporto lavorativo o dall’inquadramento contrattuale, si impegnano a:
− comportarsi nel pieno rispetto dei valori e dei principi fondativi di Confindustria e degli
impegni con gli Stakeholder affermati nel Codice etico e dei valori associativi
− comportarsi nel pieno rispetto del Codice di comportamento del Modello organizzativo ex
D.Lgs. n.231/2001
− tenere nei confronti delle istituzioni, della pubblica amministrazione, delle forze politiche,
nonché ogni altro operatore o ente nazionale ed internazionale comportamenti ispirati ad
autonomia, correttezza e trasparenza, perseguendo la tutela dell’immagine del sistema e
astenendosi da qualsiasi attività in potenziale conflitto di interesse con Confindustria o volta
all’ottenimento di vantaggi personali
− improntare i rapporti con i partner economici, i fornitori, i collaboratori nonché con gli altri
dipendenti del sistema alla massima trasparenza, meritocrazia e nel rispetto delle leggi e
delle norme vigenti
− dare opportuna informazione ai propri superiori e agli organismi di vigilanza in merito a
qualsiasi situazione che possa essere in conflitto, anche potenziale, con le disposizioni
statutarie e con il Codice etico e dei valori associativi.

 

 

CONTATTI   LINK UTILI   SEGUICI SU TWITTER   CANALE YOUTUBE
     

Confindustria Salerno

Associazione degli industriali

della provincia di Salerno

Via Madonna di Fatima, 194

84129 Salerno

Tel 089 200811

Fax 089 338896

aisai@confindustria.sa.it

confindustriasalerno@legalmail.it

 

Comuni della provincia

Quotidiani e periodici

Banche

Ministeri

Europa

Annuario ufficiale del sistema italiano per la qualità